L’INTRAMONTABILE MARILYN E L’ETEREA SCARLETT

marilynNorma Jeane Mortenson, in arte Marilyn Monroe (quest’ultimo era il cognome della madre Gladys Pearl Monroe), era nata a Los Angeles il 1° giungo 1926.
Dopo un’infanzia travagliata, passata perlopiù nelle case-famiglia, giovanissima iniziò a fare la modella e a soli vent’anni firmò il suo primo contratto cinematografico. Il 25 agosto 1947 il rapporto con la Fox terminò e il contratto non le fu rinnovato. Per mantenersi Norma Jeane fu costretta a prostituirsi sul Sunset Boulevard.

Nel 1948 l’incontro con Johnny Hyde, produttore cinematografico, cambiò il suo destino. Il successo non arrivò repentino: fino al 1953 Marilyn recitò in numerose pellicole, alternando periodi felici e altri meno nella vita privata, ma la consacrazione a stella del cinema arrivò solo con l’interpretazione nel film Niagara cui seguono numerose pellicole la maggior parte notissime.

Agli inizi degli anni Sessanta la sua salute psichica e fisica subì un lento ma inarrestabile tracollo, fino alla morte improvvisa che la colse nella camera da letto della sua casa di Brentwood, a Los Angeles, il 5 agosto 1962, all’età di trentasei anni. Da allora iniziò il vero mito della biondissima e sfortunata attrice americana. (altre notizie sulla vita QUI).

VenereEra davvero così bella Marylin? Se paragoniamo le bellezze di oggi alla sua, certamente possiamo notare un cliché molto diverso. Tra gli anni ’50 e ’60, infatti, le donne, per essere considerate belle, dovevano essere formose, quasi giunoniche. Ed era esattamente quello il prototipo della bellezza ideale, basti pensare alla Venere di Botticelli che se ne sta in piedi sulla sua conchiglia mostrando forme generose, fianchi ben torniti e una pancetta che sicuramente può consolare molte di noi.

scarlett-johansson seno rifatto
Oggi le attrici sono decisamente diverse. Una delle più belle donne al mondo è considerata Scarlett Johansson (foto in alto). Ma l’avete vista? Il viso non dice granché e in quanto a forme, non tutte sono naturali. Più che evidente, infatti, è la mastoplastica additiva che sembra essere ritenuta indispensabile dalle attrici di oggi (guarda QUI).

E che dire del sex appeal?
Quello della Monroe

monroe

e quello della Johansson (che, oltre tutto, se opportunamente truccata assomiglia alla Monroe)

Scarlett_Johansson

Insomma, Marilyn era davvero bella oppure è lo stesso mito a volere che la sua bellezza fosse unica e intramontabile?
Voi chi vorreste essere, Marilyn o Scarlett?
E i signori uomini chi vorrebbero portare … a cena?

LUCARELLI OFFENDE L’INNOCENTE SANTIAGO E LA NONNA DE MARTINO LO DIFENDE

Santiago De Martino
A risvegliarci da questo sonnolento e caldo week-end postferragostiano ci pensa, fortunatamente, Selvaggia Lucarelli. La giornalista, si fa per dire, e opinionista, idem, ha espresso il suo parere, modestissimo, sul bambino più famoso del web, che al Royal Baby fa un baffo: Santiago De Martino, il rampollo di casa Rodriguez. Perché, come fa notare la Lucarelli, alla fine ciò che conta è lei, la bella Belen, e il suo affettuosissimo e attaccatissimo clan. C’è pure qualcuno che, riferendosi alla fortunata coppia regina del gossip, parla dei Demartiguez.

Insomma, il piccolo Santiago, chiamato dalla mamma amorevolmente mi bombom, non sarebbe un bel bambino. Il fatto è che, visti i suoi bei genitori, forse ci si sarebbe aspettati un figlio più bello di quanto non sia Santiago.
Commenta Selvaggia: «Se po’ di’ che se so visti bambini più belli e che con una madre così a Santiago je poteva anda’ meglio o per punizione non riuscirò più a prendere sonno perché le gemelline di Shining mi fisseranno ai piedi del letto fino al 2018? No perché noi gli vogliamo bene uguale a Santiago eh».

Ora, lo stile Lucarelli personalmente non lo sopporto e poi c’è modo e modo di dire le cose. Il bambino, effettivamente, non è bellissimo ma, se posso esprimere il mio parere ancor più modesto di quello della Lucarelli, ha un faccino paffuto e simpatico e due magnifici occhi blu che raramente si son visti in un trottolino di pochi mesi.

Stupisce, forse, che in difesa del nipotino abbia parlato non una del clan Rodriguez (Belen, Cecilia, sua sorella, e la madre) ma la signora Maria Rosaria Scassillo in De Martino, mamma di Stefano. Con educazione e fermezza, oltreché con estrema obiettività, ha replicato al commento acido della Lucarelli: «Per mia abitudine non commento mai nulla, lo faccio per evitare di scatenare polemiche. ma stavolta no, non mi va giù! Fin quando si toccano Stefano e Belen, diciamo che, come dicono i soliti stupidi, fa parte del gioco, del rovescio della medaglia dell’essere famosi. Ma quando si parla di un bambino le bocche dovrebbero tacere. Non perché Santiago oggettivamente è un bambino bellissimo, ma perché dare dei giudizi su un’anima innocente è cattiveria, perfidia. Ricordiamo ogni tanto alla signora Lucarelli che se non ci fossero persone come Stefano e Belen lei non avrebbe motivo di esistere e dovrebbe a quel punto imparare un vero mestiere per poter continuare a vivere. Perché a dire il vero non solo loro ma anche tante altre persone non sanno ‘sta Lucarelli che mestiere fa!»

Vi risparmio la risposta, ancor più acida, della Selvaggia di nome e di fatto. La potete leggere QUI. Dirò solo che la signora Lucarelli, dall’alto della sua laurea in giornalismo, fa notare alla nonna di Santiago l’ignoranza del congiuntivo. Vi basti questo.
Infine, a sua discolpa, invita i felici genitori a postare le foto dei tramonti a Formentera anziché dei bambini se non volete che se ne parli e finisce lì.

Su quest’ultima affermazione vorrei soffermarmi a riflettere.
Fin da quando è nato il bambino, i due promessi sposi (hanno annunciato le nozze per il 20 settembre) non si sono mai sottratti ai flash dei fotografi. Voi direte: ma neanche prima, anzi, si può dire che fra i paparazzi ci sguazzassero ben volentieri, anche dopo l’incidente in moto occorso ai due agli inizi della loro relazione. Quello che, secondo me, è ammirevole è il fatto che tutte le fotografie e i video che hanno come protagonista Santiago De Martino sono stati pubblicati su Fb e altri canali pubblici e gratuiti. Nessuna esclusiva a pagamento per i giornali di gossip e questo è notevole. Poi, cosa avverrà per le nozze non è dato sapere ma già il fatto di non aver messo in vendita le foto del piccolo fa loro onore.

Quando alla nonna De Martino, le vorrei dire: suvvia, non sia così severa nei giudizi, in fondo da buona napoletana dovrebbe sapere che ogni scarrafone è bello a nonna sua.

ALTRE FOTO
VIDEO

EMMA MARRONE: CANTA CHE TE LA SPASSI

Un po’ di sano gossip in questo blog estivo non può mancare.
Parliamo di Emma Marrone, celebre cantante salentina lanciata dal talent show di Maria De Filippi, Amici.

Ora, non nascondo la poca simpatia per Emma. Non mi piace come persona, priva di stile, più simile ad un camionista (con tutto il rispetto per la categoria) che ad una ragazza nemmeno trentenne. Non mi piace neppure la Emma cantante perché non canta, urla.

Fatto sta che il successo canoro continua dalla nona edizione di Amici, conclusasi nel marzo del 2010 con la vittoria della Marrone, e le ha regalato il podio nella 62esima edizione del Festival di Sanremo nel 2012, dopo la medaglia d’argento ottenuta nell’edizione precedente cantando con i Modà.

belen_stefanoMa se il successo professionale arride alla bionda (non naturale, è ovvio) cantante pugliese, non si può dire altrettanto della sua vita privata. E’ nota, infatti, la rottura con l’ex fidanzato, incontrato ad Amici: Stefano De Martino. E che rottura! Il bel ballerino le è stato scippato dalla venezuelana Belen Rodriguez la quale ha recentemente reso il bel giovane papà di Santiago. Il tutto mentre la povera Emma stava a guardare facendo finta di niente, o almeno tentando.

Arruolata come coach nell’ultima edizione del talent dalla sempre arzilla Maria, la Marrone pare abbia ritrovato l’amore (ma al campeggio no? sempre negli studi televisivi, santa pazienza!): il fortunato (non so se lo sia davvero, è un modo di dire) è l’attore Marco Bocci che, però, da qualche tempo latita. Con la scusa del lavoro (di lui), lei le vacanze se le fa da sola, ovvero con le amiche del cuore che sono rimaste rigorosamente le stesse di prima perché la fanciulla non s’è montata la testa. Lei non è salita sul piedistallo, è rimasta una ragazza semplice e genuina, un prodotto dop insomma.

Da quando è uscita dal talent, le sue entrate ne hanno tratto giovamento: se lei sul piedistallo non sale, quello che di certo è in salita è il suo conto in banca. Ma non facciamoci riconoscere come i soliti rosiconi che fanno i conti in tasca ai più ricchi.
Insomma, mentre i cassaintegrati, gli esodati, i pensionati con la minima, i disoccupati e i giovani in cerca di prima occupazione piangono (maledicendo il governo) e sudano (mandando qualche accidente ai vari Caronte e Stige) in città, Emma si sta godendo un periodo di vacanza prolungato.

marrone formentera
A fine luglio la ritroviamo a Formentera dove dà generosa mostra di sé, mentre il fidanzato, come pare, sta girando la fiction Squadra antimafia, o qualcosa del genere.

marrone bocci
Poteva mancare una visita alla famiglia? Certo che no. Qualche giorno dopo la ritroviamo nella sua Puglia assieme al bel Bocci (che, diciamo la verità, a De Martino dà dieci a zero, così Belen impara, tiè!). Nel frattempo si è fatta le extension: valle a capire le dive, mentre d’estate tutte si tagliano i capelli (io no ma sono notoriamente stoica), lei se li fa allungare artificialmente. Ma insomma, un po’ di pazienza e a Natale li avevi lunghi di tuo così sentivi anche meno freddo sul collo …
Intanto anche Marco si può godere lo spettacolo … davanti, perché il lato B … lasciamo perdere.

99-280770-000013
In questi giorni la vacanziera si è spostata a Capri. Be’, non poteva mancare un salto in piazzetta, dopo una gita in barca nelle acque turchine della perla campana e uno spuntino a base di unghie. Certo, il lato B lascia un po’ a desiderare (la cellulite non risparmia nessuna, indipendentemente dal successo, dall’età e dal conto in banca)e in più è di nuovo sola, anzi, con le amiche. Vedi la fortuna inaspettata quando le vecchie conoscenze si ritrovano ad avere in casa, si fa per dire, una vip?

A questo punto mi chiedo: ma ‘sta Marrone, quando lavora? Deve essersi stancata molto in tv, poveretta, per aver bisogno di tutte ‘ste vacanze.
Una volta si diceva “Canta che ti passa”. Ora il detto va rivisitato e corretto: “Canta che te la spassi!”.